• Guglielmina Clarici
    Pittrice, Insegnante d'Arte e Poeta
    Un'Artista legata alla tradizione con radici nel Rinascimento,
    sempre alla ricerca del Bello

Guglielmina Clarici

Pittrice.

La sua pittura non si misura col nostro tempo

La sua arte perdura nell'esistere tra un vuoto, un'assenza e la sorte di doverli colmare. La sua pittura non si misura col nostro tempo, per questo non chiede consenso, non aspetta attestati, sancisce il diritto dell'artista all'arbitrio. Ed anche: "Il sogno della Clarici è la Pittura" e questa va alla ricerca dell'incognito e del non risolvibile. Una tale indagine non può non valersi del gelido ed astrale serbatoio del "Realismo magico" perchè sostiene, con il Bontempelli, che "il fondo dell'arte non è altro che incanto".

Forse l'arte è il solo incantesimo concesso all'uomo". "Un incantesimo che non si allontana vertiginosamente dalle cose, ma che si scava una nicchia all'interno del visibile per rovesciarlo poi e proporre un cosmo divinamente imbalsamato, lunare" "La ricerca di un nitore formale spinge spesso l'artista a citazioni neo classiche attraverso una evocazione di miti antichi.
(R.Siena).

Guglielmina Clarici

NOTE BIOGRAFICHE

Guglielmina Clarici, che può contare nella sua famiglia pittori eclettici come l'urbinate G.Battista Clarici, attivo soprattutto a Milano e Bartolomeo, attivo nelle Marche e nel Veneto, nel XVII secolo,  è nata e vive a Roma dove si è diplomata all'Accademia di Belle Arti.
In seguito consegue il diploma di affresco ed encausto presso la scuola di Arti Ornamentali del Comune di Roma, apprendendo anche la tecnica dello "strappo".

Unitamente all'attività creativa ferquenta per alcuni anni lo studio di restauro del maestro Pico Cellini apprendendo speciali tecniche e preziosi segreti utilizzati, in seguito, anche nell'esecuzione delle sue opere originali che sono presso collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero.
In seguito si delinea la sua predilezione per la ritrattistica ed ha eseguito opere sia ad olio che in terracotta e bronzo.

Fin da molto piccola disegna ovunque quando entra in possesso di una matita, preferendo fare figurette antropomorfiche, spesso anche di profilo, evidenziandone bene il naso!
Spinta dall'amore per la pittura classica copia varie opere di maestri antichi dei quali indaga il mestiere. In seguito quasi a voler proporre un'improbabile Rinascimento produce opere con figurazioni di soggetti arcaici.

Negli anni 70/80 partecipa a varie mostre e svolge attività artistica da autodidatta ma dai primi anni ottanta frequenta regolarmente l’Accademia di Belle Arti di Roma dove segue anche i corsi del Maestro Emilio Greco.
La sua produzione artistica di questi anni è figurativa con chiari riferimenti al “ Realismo Magico”, di questa corrente Guglielmina Clarici, per circa venti anni, ne è stata un’ esponente. Le sue opere vivono in scenari immobili, incantati come in magica sospensione.
In seguito l’Artista si dedica alla ricerca di altre vie di espressione sia in ambito astratto che materico per poi approdare alla ritrattistica effettuando moltissimi ritratti per committenti privati e anche per Istituzioni sia in Italia che all’estero.

1980 - 90. Tra i ritratti eseguiti all'estero, due sono esposti in spazi pubblici: in Francia, all'interno della Corte di Cassazione di Parigi ed uno negli Stati Uniti all'interno della grande sala dei Presidenti del Philadelphia Board of Education.

Gen - Giu 1990. Esegue all'interno della Conciergerie di Parigi, opere con la tecnica del "Buon Fresco" ottenendo unanimi consensi di critica e delle autorità.

1991. Tiene corsi di disegno e pittura alla Galerie des Dieux di Parigi.

1993. Durante l'estate è in Sicilia, a Sciacca, per lavorare ad un affresco, da lei stessa progettato, nel salone di una importante villa.

1995 - 1997. Si reca in varie Università della Pensilvenia (USA) dove tiene corsi sulla tecnica del "Buon Fresco" suscitando grandissimo interesse.
Tra i numerosi ritratti eseguiti in Italia, alcuni sono esposti in spazi pubblici, come le gallerie della Procura Generale e della Corte di Cassazione e raffigurano Primi Presidenti e Procuratori Generali della Corte di Cassazione.

Per quasi trent'anni insegna pittura, disegno e tecniche pittoriche. In Italia a Roma e all'estero a Parigi, Philadelphia e Middlebury (Vermont, USA) dove è docente di tecnica dell'affresco. 

1997 - 2000. Insegna pittura e disegno all'Accademia d'Arte RUFA - www.unirufa.it - in Roma, dove, nel 1999 è anche docente di "Tecniche Pittoriche" nel corso accademico di Pittura. Partecipa anche alla mostra "Il Maestro e l'Allievo" tenutasi nei locali della stessa Accademia.
Nell'anno accademico 2000-2001 ha la cattedra di Decorazione presso la stessa Accademia.
Durante l'estate effettua un soggiorno artistico a Santa Fè (USA) interessandosi molto alle più recenti correnti americane. Esplora nuove tecniche lavorando in studi di alcuni artisti locali.

2002. Esegue due dipinti per la cappella Battesimale della Chiesa di S. Pancrazio, del XVI secolo, a Isola Farnese (Roma).
Inizia la produzione di opere pittoriche da collocare in alcune sale di una nave da crociera di un importante gruppo armatoriale giapponese. 

2003. In seguito concentra gran parte della sua attività nell'attuazione del progetto Borgo Rinascimento (Scuola Internazionale d'Arte)-
Prosegue anche la sua attività artistica con la produzione di opere di genere astratto che si inspirano ad una particolare osservazione della natura e che rappresentano anche un momento di liberazione del gesto.Tali opere, esposte, hanno ottenuto successo di critica e di pubblico.

2004. Inaugura l'attività della scuola Borgo Rinascimento dando l'avvio ai corsi di affresco, pittura ad olio e disegno. Gli allievi, tutti studenti provenienti da università americane, hanno potuto così ottenere crediti arricchendo il loro curriculum.
Nella Stephen's School di Roma viene nominata a presiedere una commissione che esamina e premia le opere degli studenti-artisti di tutte le scuole internazionali di Roma.

2005. Viene chiamata ad insegnare in un corso di disegno e pittura della UPTER Università Popolare di Roma; esegue, per la galleria della Procura Generale, il ritratto del Procuratore presso la Corte di Cassazione.
Inizia la progettazione di un affresco per la B & M.

2006. Prosegue la sua attività d'insegnamento alla UPTER e realizza vari ritratti di committenti privati.

2007. Esegue, tra gli altri, il ritratto del Presidente del Senato Italiano On. F. Marini e, nell'estate, è chiamata al Middlebury College, nel Vermont (USA), per tenere lezioni sulla tecnica del "Buon Fresco". L'affresco che Guglielmina Clarici esegue durante le lezioni e realizzato su pannello mobile, viene poi donato al museo della stessa Università.

Sempre durante la sua permanenza, è anche invitata a tenere una conferenza sui dipinti di Michelangelo eseguiti all'interno della Cappella Sistina, nonché dei restauri realizzati, sugli affreschi stessi, durante gli anni ottanta/novanta.
Nell'esecuzione dell'affresco realizzato durante le lezioni GC preferisce rimanere nel tema dei personaggi della Cappella Sistina.
A maggio inizia la sua collaborazione con la scuola internazionale "Lorenzo de' Medici" di Firenze.

2008. Continua la sua attività d’insegnamento all’ Università Popolare e, nei Corsi estivi, alla Scuola d’Arte Internazionale "Borgo Rinascimento". Esegue alcuni ritratti su commissione privata ed anche il ritratto dell’uscente Procuratore Generale alla Corte di Cassazione.

2009. Insegna ancora alla UPTER e, durante l’estate, alla scuola d’Arte Borgo Rinascimento dove da’ lezioni sulla tecnica del “Buon Fresco” ad allievi delle Università americane e a studenti francesi.

2010. Trova soluzioni tecniche particolari per raffigurare fenomeni naturali. Progetta delle installazioni che suonano col passare del vento.
Trova tempo anche per restaurare la pala dell'altare del Duomo di Fara Sabina.

2011. Inizia dei corsi di “Ritrattistica”. A fine maggio, a Roma, durante l’importante Forum del IWF (International Women Forum), presenti oltre 700 donne leaders provenienti da tutti i Paesi del Mondo, all' Hotel Cavalieri Hilton, è stata invitata per parlare sul tema “Art transforming the world“. 
Dal Ministero della Giustizia d’Italia, è incaricata di eseguire il ritratto del Primo Presidente della Suprema Corte di Cassazione. Durante l’estate, prosegue il suo lavoro d’insegnante di Pittura nella scuola d’Arte " Borgo Rinascimento".

Guglielmina Clarici è anche presidente dell'associazione culturale "Borgo Rinascimento", International school of Art, con sede a Farnese, nella Tuscia, dove si trova anche il suo principale studio.

Negli anni successivi la creatività di G. Clarici si manifesta anche in altri modi. Il suo motivo ispiratore è sempre e comunque la ricerca del Bello!
.

Contatto

BORGO RINASCIMENTO
International School of Art
Associazione culturale

Prof. Guglielmina Clarici
Presidente